You are currently viewing Ridurre l’ ansia con lo Yoga

Ridurre l’ ansia con lo Yoga

Ciao Banane!
C’è un argomento che mi sta’ molto a cuore: l’ansia e il rapporto con lo Yoga.

L’ansia può sfociare nell’attacco di panico (di cui ho esperienza diretta, se ti sei persa la mia storia la trovi quí) e una delle cose normali è non rendersi conto di avere un attacco, si rimane come sorpresi dalle reazioni del proprio corpo.

Solo un lavoro di consapevolezza e l’assistenza di una psicoterapeuta specializzata possono aiutare a lungo termine, ma ciò non significa che dobbiamo stare fermi, immobili, in attesa di un intervento esterno ad alleviare i sintomi.

Negli anni ho visto che alcune strategie funzionano, sopratutto nell’alleviare l’ansia che precorre il panico.

Lo Yoga aiuta a connettersi a sè stessi e quindi a stabilire meglio cosa riusciamo o non riusciamo a fare riducendo il rischio di arrivare al limite, ed è proprio la paura associata alla rottura di questo limite che crea l’ansia.

Quindi… cosa posso fare?

Eccovi dei piccoli suggerimenti di pratica se siete in uno stato d’ansia:

  • Entrare in contatto con il respiro, ascoltare l’aria che entra e che esce cercando di rallentare il più possibile il respiro (posso usare la tecnica del palloncino, trovi il post quí);
  • Eseguire la tecnica di respirazione dell’ocean breath (post quí);
  • Sederti a gambe incrociare per una sessione di meditazione (dai 5 ai 10 minuti;)
  • Fare un po’ di pratica lenta e regolare in attenzione massima del respiro (attenzione a non eseguire posizioni con compressione dell’addome).

Queste pratiche possono aiutare ad alleviare la sensazione ma non si sostituiscono in alcun modo alla psicoterapia e nei casi più gravi alla psichiatria!

Non abbiate paura di chiedere aiuto se non riuscite a gestire la situazione!

Un abbraccio e a presto💛

Namastè

G.

Lascia un commento